Linee Guida ANAC sull’affidamento dei servizi legali

Linee Guida ANAC sull’affidamento dei servizi legali
10 Novembre 2018 Valentina Magnano S. Lio

Il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, con avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale lo scorso 6 novembre 2018, ha comunicato che con la delibera n. 907 del 24 ottobre 2018, sono state approvate – a seguito del parere numero 2017/2018 dell’Adunanza della Commissione speciale del Consiglio di Stato del 9 aprile 2018 (data di spedizione 3 agosto 2018) – le “Linee guida n. 12” sulle procedure da seguire per l’affidamento dei servizi legali alla luce della nuova disciplina contenuta nel decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (“Codice dei contratti pubblici”).

Nell’ambito della propria attività istituzionale, infatti, l’Autorità ha ricevuto diverse richieste di chiarimenti in ordine alle procedure da seguire per l’affidamento dei “servizi legali”, tenuto conto delle molteplici disposizioni del “nuovo” “Codice dei contratti pubblici”, che a tale particolare categoria di servizi fanno riferimento (cfr. articolo 17, comma 1, lettera d) – rubricato «Esclusioni specifiche per contratti di appalto e concessione di servizi» – articolo 140, contenuto nel Capo I dedicato agli «Appalti nei settori speciali» ed Allegato IX).

A seguito delle perplessità manifestate da alcuni operatori del settore, l’Autorità ha quindi ritenuto necessario elaborare un apposito atto di regolazione ai sensi dell’articolo 213, comma 2, del Codice, finalizzato per l’appunto “..a fornire indicazioni alle stazioni appaltanti per l’esatta individuazione delle tipologie di servizi legali rientranti nell’elenco di cui all’articolo 17 e di quelle rientranti nella categoria di cui all’Allegato IX, e per le modalità di affidamento di tali servizi…“.

Le Linee guida entreranno in vigore quindici giorni dopo la loro pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

image_print