Canone concessorio ricognitorio

Il Tribunale Regionale Amministrativo per la Sicilia – Sezione Staccata di Catania, con sentenza dell’8 ottobre 2020, sposando la tesi difensiva sostenuta dagli Avvocati Andrea Scuderi e Giovanni Mandolfo, ha dichiarato l’illegittimità della pretesa avanzata da una amministrazione comunale nei confronti del gestore del servizio di distribuzione del gas, per la corresponsione del c.d. canone concessorio ricognitorio  di cui all’art. 94, comma 4 quater della legge regionale siciliana n.9/2015, siccome non preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento ed avanzata senza alcuna previa verifica circa l’impatto di tale canone sulla gestione del servizio.

Per ricevere ulteriori informazioni o una consulenza al riguardo, è possibile contattarci anche alla nostra e-mail di studio (catania@scuderimottaeassociati.it) oppure alle e-mail personali dell’Avvocato Andrea Scuderi (andreascuderi@mondolegale.it) e dell’Avvocato Giovanni Mandolfo ( giovannimandolfo@mondolegale.it ).

 

 

image_print