Assegnazione di farmacie già istituite, di nuova istituzione o “trasformate”: utilizzabile la graduatoria relativa all’ultimo concorso

 

Il Consiglio di Giustizia della Regione Sicilia, con la decisione del 21 settembre 2017 numero 391 – nell’accogliere la prospettazione difensiva esposta da tre farmaciste, assistite e patrocinate dagli Avvocati Andrea Scuderi, Rosario Calanni Fraccono ed Emiliano Luca – ha affermato un importante principio in materia di utilizzo dell’ultima graduatoria vigente per l’assegnazione della titolarità di sedi farmaceutiche già istituite, di nuova istituzione o successivamente “trasformate”.

In particolare il Collegio, dopo aver attentamente vagliato il panorama normativo in materia, ha sancito l’utilizzabilità per scorrimento della graduatoria relativa all’ultimo concorso indetto per l’assegnazione di sedi farmaceutiche, tanto per la copertura di sedi vacanti, quanto di sedi di nuova istituzione nonché “trasformate” dopo l’indizione del concorso che ha determinato la redazione della graduatoria (che ha efficacia quadriennale).

Con la conseguente legittimità del provvedimento, emesso dall’Assessorato dopo regolare procedura di interpello, di assegnazione di tali sedi ai farmacisti presenti nella richiamata graduatoria.

Leggi CGA sentenza numero 391 del 2017

Stampa